Pagina aggiornata il

 Risparmiare: agevolazioni e consigli

Orientarsi nell’universo della certificazione energetica, delle agevolazioni, e dei comportamenti che giovano al risparmio energetico é un compito non facile per l’utente comune. Questa sezione contiene preziose informazioni aggiornate che rispondono in modo semplice e completo a queste domande:

·  QUALI SONO GLI INTERVENTI OGGETTO DI AGEVOLAZIONI FISCALI? (vai)

·  COME SI PUÓ RISPARMIARE A CASA ENERGIA TERMICA ED ELETTRICA? (vai)

·  COME FARE PER OTTENERE LE AGEVOLAZIONI FISCALI? (vai)

 

QUALI SONO GLI INTERVENTI OGGETTO DI AGEVOLAZIONI FISCALI? (torna su)

 

La finanziaria 2007, in un’ottica di contenimento delle emissioni inquinanti e al fine di migliorare le politiche ecologiche, ha introdotto una specifica detrazione fiscale del 55% per gli interventi di riqualificazione energetica, ovvero per tutti quegli interventi volti a ridurre la dispersione termica di un edificio o di una casa o, più in generale, a risparmiare energia. Questa misura è stata confermata e riproposta nelle finanziarie attuale come indicato nel DM 11 marzo 2008 modificato dal decreto del 26 gennaio 2010, il quale a prolungato la detrazione d’imposta del 55% fino al 31 dicembre 2011, rimarcando la decisione di andare verso un'ottica di contenimento dei consumi energetici del paese.



Le detrazioni riguardano per esempio:

Coibentazione delle pareti perimetrali

Nelle località montane o particolarmente fredde la coibentazione completa delle pareti può far risparmiare anche il 70% delle spese di riscaldamento.

Utilizzo dei pannelli radianti a pavimento

Questa soluzione arantisce un medesimo comfort con minori temperature nell'impianto e un forte risparmio di energia.

Installazione di una centralina di regolazione automatica della temperatura

Esistono tipi di centraline programmate in modo da rilevare la temperatura esterna e confrontarla con quella interna della casa per mantenere il funzionamento dell’impianto al livello di massima efficienza. Le centraline sono inoltre dotate di un timer per evitare di lasciare la caldaia accesa quando non serve.

Sostituzione della vecchia caldaia con una di nuova generazione

Sono consigliate le caldaie a condensazione che hanno una efficienza maggiore del 15-20% rispetto a quelle tradizionali.  Il vantaggio è massimizzato se l’impianto di riscaldamento è del tipo pannelli a pavimento o comunque integrati alle pareti.  Per le altre tipologie di impianto (radiatori, termosifoni) è opportuno verificare la convenienza dell’installazione con attenta analisi dell’impianto e relativi interventi.

Installazione di valvole termostatiche sui singoli radiatori

Nel caso di un impianto di riscaldamento centralizzato, l’uso delle valvole termostatiche può massimizzare l’efficienza di una caldaia a condensazione con pompe a regime di giri variabile.  Chiedere all’ amministratore se questa soluzione é adottabile, insieme all’adozione di un sistema di contabilizzazione del calore per dividere la spesa condominiale sulla base dell'effettivo utilizzo del riscaldamento.

Installazione dei pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria e ad integrazione del riscaldamento.

I fabbisogni soddisfatti con l’impianto di produzione di acqua calda possono attenere all’ambito domestico commerciale, ricreativo o socio assistenziale.

Sostituzione del vecchio climatizzatore con una pompa di calore per il riscaldamento invernale ed il raffrescamento estivo, dismettendo la caldaia tradizionale

Gli impianti di climatizzazione caratterizzati da motori/inverter di nuova generazione garantiscono un’alta efficienza energetica.

 

E’ consigliabile eseguire gli interventi di efficienza energetica sempre prima dell’intervento di sostituzione dell’impianto / centrale termica (caldaie, pompe di calore, ecc). Infatti a valle degli interventi sopra descritti è possibile acquistare una caldaia di potenza inferiore, risparmiando sull’investimento, avendo già ridotto i consumi e quindi le potenze necessarie.

Per qualunque impianto installato e elettrodomestico acquistato è opportuno effettuare una manutenzione periodica al fine di mantenere alto nel tempo il grado di efficienza energetica. Il costo di una corretta manutenzione può risultare decisamente inferiore a quello dovuto a una perdita di efficienza dell’impianto.

Ricordate anche che le spese sostenute per le prestazioni professionali relative a tutte le tipologie di interventi sopra citati, comprensive anche delle spese per la redazione dell’attestato di certificazione energetica o quello di qualificazione energetica.

Infine, vi ricordiamo il Conto Energia, ovvero la rivendita di energia in eccesso nel caso decidiate di installare dei pannelli fotovoltaici. Per approfittare di questa opportunitá basta far pervenire una richiesta al proprio gestore dei servizi elettrici entro 60 giorni dalla fine dei lavori per far si che il Conto Energia riconosca una tariffa incentivante per ogni Kwh prodotto.

 

COME SI PUÓ RISPARMIARE A CASA ENERGIA TERMICA ED ELETTRICA?  (torna su)

Spurgare l'aria dai radiatori per tenerli sempre alla massima efficienza

L'aria presente nelle tubazioni dell'impianto tende a depositarsi nei radiatori impedendone il pieno riscaldamento e provocando un inutile lavoro per la caldaia.  I vecchi termosifoni potrebbero non avere una valvola di sfiato dell'aria, in questi casi non costerà molto farle installare tramite un semplice intervento da parte del vostro termoidraulico di fiducia.

Non areare le stanze troppo a lungo

Tenere una finestra aperta quando la caldaia è accesa provocherà solo un consumo inutile di gas o di gasolio. E' preferibile far circolare l'aria aprendo completamente le finestre nelle ore più calde per il minimo tempo necessario al ricambio d'aria.

Abbassare le tapparelle quando possibile

I vetri sono scarsamente isolanti ed hanno una grande dispersione termica.  Abbassare le tapparelle giova sia al risparmio energetico notturno che a quello diurno nei locali non esposti al sole e non utilizzati.

Impostare il termostato di casa intorno ai 19°-21°C

Per un solo grado di temperatura interna superiore aumenterete i consumi del 8%.  Inoltre, se la casa è troppo calda rispetto all’ambiente esterno è più facile subire patologie dovute a sbalzi termici.

Evitare di coprire i termosifoni con mobili o tende

I termosifoni posti sulle pareti esterne dell’edificio aiutano a riscaldare le pareti strutturalmente più fredde ma tendono a lavorare di più.  Per aumentare l'efficienza in questi casi è sufficiente porre una pannello di materiale isolante tra parete e termosifone.

Limitare l’uso di stufette elettriche

Le stufette elettriche consumano 2,5 volte più energia dei sistemi a combustibile.  Se ne si fa molto uso, conviene valutare un intervento migliorativo sull'impianto di riscaldamento.

Spegnere la caldaia nelle ore notturne

Conviene o spegnere la caldaia o regolare il timer per farla riaccendere due ore prima di quando ci si dovrà alzare .  In caso di ambienti particolarmente freddi è comunque sufficiente regolare la temperatura notturna a soli 16°.

Tenere chiusa la porta dei locali non utilizzati

Tenere chiusa la porta dei ripostigli o della stanza degli ospiti eviterà di far circolare l'aria calda e fredda facendo lavorare meno la caldaia.

Ridurre gli spifferi

Rimedi economici qualora non si voglia investire in infissi nuovi sono mettere spazzole anti-spiffero sotto le porte esterne, e guarnizioni o spugne adesive lungo i bordi di finestre e balconi vecchi.

Usare le luci in con intelligenza

Spegnere le luci quando non servono, sostituire le lampade che rimangono accese a lungo con quelle a risparmio energetico, e utilizzare lampade al neon nelle cantine, per le scale e nei garage.

Usare la lavatrice e la lavastoviglie con intelligenza

Utilizzare la lavatrice a temperature non elevate (40-60 gradi) e sempre a pieno carico, e usare il programma breve per la lavastoviglie.

Usare il frigo e il congelatore con intelligenza

Posizionare il frigorifero a dieci centimetri dalla parete e nella zona meno calda della cucina.  Regolare il termostato su posizioni intermedie, evitare di caricarlo troppo, non introdurre cibi caldi.  Verificare che frigorifero e congelatore abbiano le guarnizioni che chiudono bene.

COME FARE PER OTTENERE LE AGEVOLAZIONI FISCALI?  (torna su)

1. Riduzione aliquota ICI

A decorrere dal 2009, i Comuni possono introdurre un'aliquota ridotta, inferiore al 4 per mille, per coloro che installano impianti energetici da fonte rinnovabile (Art.1, comma 6 della Legge Finanziaria 2008 - L. 24/12/07 n. 244. Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato). Chiedi presso il tuo comune di appartenenza la documentazione necessaria da produrre. 

 

2. Detrazione dell'imposta lorda delle spese sostenute

Con decreto del 26 gennaio 2010 sono prorogate al 31 dicembre 2011 le agevolazioni previste dalla Finanziaria 2007 (legge 27 dicembre 2006, n. 296), art.1, commi 344, 345, 346, 347.

 

In dettaglio:

Comma 344: 55% delle spese per tutti gli interventi che permettono il conseguimento di un indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale non superiore ai valori definiti dal decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008 - Allegato A, fino a un valore massimo della detrazione pari a 100.000 euro da ripartire in dieci quote annuali di pari importo.

Comma 345: 55% delle spese per interventi su edifici esistenti o parti di edifici / unità immobiliari esistenti riguardanti la coibentazione di strutture opache verticali, sostituzione finestre ed infissi delimitanti il volume riscaldato, che rispettano i requisiti di trasmittanza e dispersione termica modificati rispetto al 2008 dal decreto 6 gennaio 2010, fino ad un valore massimo della detrazione pari a 60.000 euro da ripartire in dieci quote annuali di pari importo.

Comma 346: 55% delle spese per l'installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno in piscine, strutture sportive, case di cura e ricovero, istituti scolastici e università, fino ad un valore massimo della detrazione pari a 60.000 euro da ripartire in dieci quote annuali di pari importo.

Comma 347: 55% delle spese per la sostituzione parziale o integrale di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione, o di pompe di calore ad alta efficienza, o impianti geotermici a bassa entalpia, e messa a punto del sistema di distribuzione, fino ad un valore massimo della detrazione pari a 30.000 euro da ripartire in  dieci quote annuali di pari importo a scelta del contribuente

 

Adempimenti:

 

a)

  Acquisire l'asseverazione di un tecnico abilitato che consente di dimostrare che l’intervento realizzato è conforme ai requisiti tecnici richiesti, oppure nel caso di sostituzione di finestre ed infissi e caldaie a condensazione con potenza inferiore a 100 kW, può essere sostituita da una certificazione dei produttori.

b)

Acquisire e trasmettere entro 90 giorni dalla fine dei lavori all'ENEA previa compilazione form su sito internet www.acs.enea.it ottenendo ricevuta informatica di:

·         copia dell’attestato di certificazione o di qualificazione energetica;

·         la scheda informativa (allegato E o F del decreto), relativa agli interventi realizzati.

 

c)

Effettuare i pagamenti delle spese sostenute per gli interventi mediante bonifico bancario o postale con causale del versamento, codice fiscale del beneficiario della detrazione ed il codice fiscale / Partita IVA del beneficiario del bonifico. È bene ricordare che l’agevolazione della detrazione del 55% è condizionata all’indicazione in fattura del costo della manodopera utilizzata per la realizzazione dell’intervento

d)

Conservare la documentazione descritta ai punti precedenti ed esibirla su richiesta degli uffici finanziari

 

Precisazioni:

Le disposizioni di cui sopra, commi da 344, 345, 346 e 347 della legge finanziaria 2007 si applicano anche alle spese sostenute entro il 31 dicembre 2011.

Dal 15 agosto 2009 (data di entrata in vigore della legge n. 99 del 23 luglio 2009) non è più richiesta la presentazione dell’attestato di qualificazione energetica anche per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione.

Per i soli interventi i cui lavori proseguono oltre il periodo d’imposta, per le spese sostenute nei periodi d’imposta successivi a quello in corso al 31 dicembre 2008, e per tutti i periodi successivi, in base alle modifiche apportate dal D.L. n. 185 del 2008, i contribuenti,  devono inviare all’Agenzia delle entrate una apposita comunicazione per via telematica per comunicare le spese sostenute nei periodi d’imposta precedenti a quello in cui i lavori saranno terminati.

Per gli interventi i cui lavori proseguono in più periodi d’imposta, inviando un modello per ciascun periodo d’imposta.

 

Non deve essere presentato:

 

·         se i lavori sono iniziati e si sono conclusi nel medesimo periodo d’imposta;

·         se nel periodo d’imposta cui la comunicazione si riferisce non sono state sostenute spese.

I documenti da conservare:

Per poter fruire del beneficio fiscale è necessario conservare ed esibire all’Amministrazione finanziaria, ove ne faccia richiesta, la documentazione relativa agli interventi realizzati. In particolare, va conservato:

1. il certificato di asseverazione redatto da un tecnico abilitato;

2. la ricevuta di invio tramite internet o la ricevuta della raccomandata postale all’Enea;

3. le fatture o le ricevute fiscali comprovanti le spese effettivamente sostenute per la realizzazione degli interventi;

4. per i contribuenti non titolari di reddito d’impresa, la ricevuta del bonifico bancario o postale attraverso cui è stato effettuato il pagamento.

 

 

 

 


Indirizzo immobile
Tipo immobile
 
Ristrutturazione Risparmia sulla tua
ristrutturazione!
Login Area Riservata
Registrati Registrati
Assistenza

Assistenza

 

Soluzioni Business Certificazione Energetica Online

I nostri partners

Yes.co srl impianti e servizi per l'efficienza energetica

Yes.life:
            il web magazine della vita sostenibile e divertente

TOP100-SOLAR

 

Certificazione Energetica Online è il portale che ti aiuta ad ottenere l'attestato di classe energetica del tuo immobile. Certificazione Energetica Online ti permette di comparare i preventivi per le certificazioni energetiche tra i più qualificati certificatori energetici della tua zona e di scegliere il preventivo di certificazione energetica migliore e più economico. In soli 2 minuti, inserendo delle semplici informazioni sul tuo immobile, potrai ricevere gratis i preventivi di certificazione energetica dei certificatori energetici ed ottenere la certificazione energetica per la tua casa, appartamento o immobile. Scegli Certificazione Energetica Online per ottenere la tua certificazione energetica in modo veloce ed economico! Richiedi subito i tuoi preventivi di certificazione energetica. 

La certificazione energetica | Richiedi il tuo certificato energetico | Esempio di preventivo certificato energetico online | Come funziona Certificazione Energetica Online | Dicono di noi | Domande frequenti sulla certificazione energetica | Contattaci (utenti) | Certificazione energetica: dove e come | La certificazione energetica in Basilicata | La certificazione energetica in Emilia Romagna | La certificazione energetica in Friuli Venezia Giulia | La certificazione energetica nel Lazio | La certificazione energetica in Liguria | La certificazione energetica in Lombardia | La certificazione energetica in Piemonte | La certificazione energetica in Puglia | La certificazione energetica in Toscana | La certificazione energetica in Trentino Alto Adige | La certificazione energetica in Umbria | La certificazione energetica in Valle D'Aosta | La certificazione energetica in Veneto | Efficienza energetica: incentivi e risparmio | Normativa nazionale sull acertificazione energetica | News e blog energetico | Forum | Vantaggi per gestori e operatori immobiliari | Il network Certificazione Energetica Online | Area Riservata | Vantaggi Certificatore Energetico | Area Riservata | Missione di Certificazione Energetica Online | Il Team di Certificazione Energetica Online | Ufficio Stampa | Partners e siti amici | Contattaci (Partners)

CEOnline srl - Cap. Soc. 10.000,00 € - Copyright 2008-2014